Logo

Chiara Lucchini - voce, ukulele, fiati...e kazoo

Inizia a studiare sax a dodici anni in una scuola locale e si diploma nel 2005 al Conservatorio di Ferrara. Successivamente consegue la laurea di secondo livello in sax e il diploma in flauto al Conservatorio di Milano.

Come saxofonista si dedica soprattutto alla musica da camera con l'Elise Hall Saxophone Quartet, con il quale ha inciso il cd “Colors” per l'etichetta Pongo Milano-Parigi e svolge una ricca attività concertistica (Stage Internazionale del Sassofono di Fermo; Atlante Sonoro XXI, Freon Ensemble di Roma; Jazz Club di Ferrara, Vignola Jazz Festival, Mito Fringe, Michael Nyman Live presso Lavanderia a Vapore di Collegno e Notte Rosa di Rimini). In veste di quintetto, con il “Silvio Zalambani Amerindia Ensemble”, propone un progetto dedicato alla musica dell'America latina che mescola poliritmia e improvvisazione jazzistica in arrangiamenti di tipo cameristico, partecipando a festival in Italia e Brasile.
Ha anche collaborato con big band, orchestre di fiati e sinfoniche tra cui I Pomeriggi Musicali di Milano e ha partecipato a diverse performance musicali per il teatro.

Ha ricevuto premi in Concorsi nazionali e internazionali e borse di studio sia come solista che in ensemble.

Come flautista fa parte dell'Orchestra Sinfonica Esagramma di Milano, un'orchestra integrata composta da musicisti con disabilità e musicisti professionisti, con la quale ha tenuto concerti in numerose sale e teatri italiani ed esteri tra cui Teatro dal Verme e Auditorium - Milano, Teatro Ponchielli e Museo del Violino- Cremona, Teatro Verdi - Pisa, Festival “Le X giornate” - Brescia, Teatro Carani - Sassuolo, Sicht-Wechsel Internationales Integratives Kulturfestival – Linz (Austria), Georgetown University – Washington D.C., Mito Settembre Musica, Expo 2015.
Innamorata del canto fin da bambina, approfondisce la tecnica frequentando lezioni e masterclass e collaborando con cori e ensemble vocali di vario genere. Attualmente frequenta il biennio di canto jazz presso il Conservatorio di Milano.

Nel 2011 ha ricoperto il ruolo di protagonista nella prima rappresentazione Italiana del Musical fiammingo “Zaad van Satan” del compositore Bert Appermont.

Ha diversi progetti in ambito swing e jazz, in particolare con il suo trio Killer Diller, con cui ha inciso l'album “Don't let that music die!” e ha tenuto concerti in Italia e Inghilterra.
E' interprete delle canzoni originali del cantautore Roberto Carlotti, selezionate nell'edizione 2015 de “Il Tenco Ascolta”.



Andrea Quaglia – contrabbasso

Andrea Quaglia ha iniziato i suoi studi musicali al basso elettrico e continuando al contrabbasso, con il quale consegue il diploma al Conservatorio di Milano.

Si è perfezionato partecipando a diverse masterclass e parallelamente ha approfondito le proprie competenze in ambito jazz presso l'Accademia Internazionale della Musica di Milano.

La sua attività si svolge alternando l’uso dei due strumenti, dedicandosi quindi a generi e stili musicali diversi.

Come contrabbassista classico ha collaborato con varie orchestre sinfoniche lombarde (Orchestra Sinfonica di Lecco, Milano Classica, Jupiter, San Zeno, Micro Kosmos, Sir James Henderson School, Orchestra Sinfonica Esagramma) e con formazioni cameristiche, esibendosi in rassegne musicali, spettacoli teatrali, convegni e workshop.

Da oltre 10 anni è presente nel circuito blues milanese collaborando con artisti italiani e internazionali come Louisiana Red, Aida Cooper, Max De Bernardi, Eugene Bridges, Tiziano Galli, partecipando ad importanti festival tra cui Rootsway Blues Festival, Ameno Blues Festival, Vache de Blues (Francia), Blues to Bop (Svizzera), Trescore British Blues Festival e prendendo parte a incisioni discografiche per etichette quali Feeling Good Records, Felmay e Tarantanius.

Pluriennale anche l'esperienza in ambito etnico-folk con gruppi storici come il Paese delle Mille Danze e Trimuzike.

 

Lorenzo Fronti - percussioni, vibrafono

Comincia lo studio della batteria da autodidatta collaborando dal 2006 con diverse formazioni pop e rock anche negli Stati Uniti. Dal 2009 approfondisce gli studi di batteria con Sergio Pescara presso il Percussion Village di Milano e di batteria jazz con Stefano Bagnoli.
Dal 2011 è iscritto al conservatorio Vivaldi di Alessandria dove sta ultimando la laurea di secondo livello in composizione jazz con Enrico Fazio.
Nel 2012 studia vibrafono con Andrea Dulbecco presso l'Accademia del Suono.
Nell'estate 2014 si perfeziona per un periodo di un mese a New York con il grande batterista Ian Froman docente del Berklee College of Music.
In ambito jazz ha militato in diverse formazioni (tra cui Aleph Group, Uma quartet, Simone Ghio Ensemble) e la formazione jazz del conservatorio Vivaldi, partecipando anche a rassegne e festival quali Vercelli Jazz ReFound, Sori Winter Jazz, Rassegna Alessandria jazz club, Alessandria Bic Festival, collaborando con artisti internazionali quali Steve Dancz, Hugo Trova e Carl Bartlett Jr.